Capire la violenza
e gli abusi

Sei preoccupato per il comportamento di un uomo

Se un uomo ti dice che sta usando la violenza

Niente se, niente ma - rispondere alle scuse degli uomini

Cose che (pensiamo) ci impediscono di dare aiuto

Niente se, niente ma - rispondere alle scuse degli uomini

La maggior parte degli uomini instaurano delle relazioni perché tengono alle loro partner. Di solito non lo fanno per far loro del male.

Se un uomo è stato violento in passato può essere molto difficile per lui affrontare le conseguenze delle sue azioni. Anche se ammette di aver fatto qualcosa di violento, potresti scoprire che continua a dare la colpa alla partner o a qualcos’altro o a far finta che quello che ha fatto non è poi così grave.

Qui di seguito ci sono alcune delle modalità più comuni con cui gli uomini cercano di negare, banalizzare o scusare il loro comportamento. E’ bene conoscerle in modo da poter rispondere in modo costruttivo.

Di seguito ci sono solo alcuni delle modalità più comuni con cui gli uomini cercano di negare, banalizzare o scusare il loro comportamento. Ricordati che gli uomini possono sempre scegliere come comportarsi. Con il sostegno adeguato possono imparare a fare scelte diverse per rendere le cose migliori per se stessi e per le persone che amano.

 


Danno la colpa alle loro partner

A volte pensano queste cose solo perché non hanno guardato la situazione dal punto di vista della loro partner. Altre volte, può sembrare più facile per loro pensare queste cose che vedere il proprio ruolo in quello che è successo. In entrambi i casi, si concentrano sulla costruzione di un pretesto per il loro comportamento, piuttosto che chiedere che cosa avrebbero potuto fare in modo diverso.

E' facile individuare se un uomo sta cercando di spostare la responsabilità sulla sua partner:

Su


danno la colpa a qualcuno o qualcos’altro

Gli uomini maltrattanti spesso incolpano qualsiasi altra persona o cose per il loro comportamento.

Possono dare la colpa a:

Ma nessuna di queste cose provocano la violenza degli uomini. Tante persone vivono queste esperienze senza usare la violenza o il controllo. Come quasi sicuramente hanno fatto loro stessi altre volte nella vita.

Su


Danno la colpa all’alcool o droghe

Molte persone usano droghe e alcol e non diventano violente o aggressive.

Alcol e droghe non causano la violenza ma, la possono peggiorare. Gli studi hanno dimostrato inoltre che, quando le persone sono ubriache o sotto l'influenza di altre droghe, le violenze possono diventare più gravi o frequenti Se un uomo è sotto l'influenza di sostanze, può essere più difficile fermarsi o limitare il suo comportamento. Questo significa che potrebbe danneggiare qualcuno più di quanto abbia previsto.

Se gli uomini diventano più violento quando bevono e continuano a bere, allora stanno scegliendo di essere violenti. Sono ugualmente responsabili del loro comportamento, anche se sono ubriachi o drogati. Essere ubriaco o drogato non è una scusa.

Se un uomo ritiene che l'alcool lo rende più violento ha due possibilità: una è smettere di bere e l’altra è smettere di essere violento. Un uomo maltrattante che abusa di alcool non ha un problema, ma due.

Su


Danno la colpa all’infanzia traumatica o violenta

Spesso le persone cercano di spiegare la violenza domestica dicendo che gli uomini che la usano hanno avuto un’infanzia traumatica o che sono stati testimoni di violenza nella propria famiglia d’origine.

Tuttavia, questa convinzione non rende conto delle migliaia di uomini e donne che provengono da contesti violenti e che non lo sono diventati. Né spiega come gli uomini che hanno avuto infanzie felici e non violente diventino maltrattanti in età adulta.

Vivere la violenza nell’infanzia fa aumentare il rischio di usare la violenza da adulti. Per molti uomini, però, questo può essere un fattore motivante per rompere 'il ciclo' e non adeguarsi al modello di violenza appreso nell’infanzia. Per quanto concerne la violenza, ogni uomo ha una scelta su come e in quale misura il suo passato influenza il suo presente e futuro.

Su


Danno la colpa all’effetto “pentola a pressione” o “l’interruttore che scatta”

Gli uomini che si stanno sforzando di capire le loro violenze sono talvolta tentati di credere che sono stati travolti da qualcosa che è scattato o è esploso dentro di loro. Potrebbero dire cose come:

Spesso potrebbero dire che tale pressione si era innescata dentro di loro e che era troppo tardi per fare qualsiasi altra scelta se non essere violento. Potrebbero dire cose come:

Pensaci: la maggior parte delle volte la violenza non è casuale, ma specificamente orientata verso la loro partner. Non è un 'esplodere' casuale contro i passanti quando stanno male e non è 'vedere rosso' e colpire qualsiasi persona che si trova nelle vicinanze.

Se ritieni che un uomo maltrattante sia stato travolto da qualcosa che è la causa della violenza, può essere difficile fermarla. Incolpare l’effetto “pentola a pressione” è uno dei modi per evitare di riconoscere la loro responsabilità della violenza. In realtà quando ci si sente male o si provano altre emozioni difficili si possono fare scelte diverse.

Gli uomini sono in grado di prendere molte decisioni quando sono violenti:

Possono anche scegliere di smettere di essere violenti quando qualcuno bussa alla porta.

Anche se un uomo non ha usato violenza fisica, ugualmente ha fatto delle scelte. Ad esempio:

Queste decisioni non sono sempre consapevoli e ponderate. Ma sono, tuttavia, le sue decisioni.

 

Su